MODALITÀ di SALVAGUARDIA DEL PAESAGGIO

attraverso le richieste di

DICHIARAZIONI DI NOTEVOLE INTERESSE PUBBLICO

in base al

Codice dei Beni culturali e del Paesaggio (Codice Urbani)

(Procedura prevista dalla normativa vigente - Art.136 e succ., D. Legis. n. 42 del 22 gennaio 2004 Codice dei Beni culturali e del Paesaggio)

 

Paesaggio fluviale del Tanaro ad Asti (Foto di Mark Cooper).

 

Paesaggio fluviale del Tanaro ad Asti (Foto di Mark Cooper).

 

Il Codice dei Beni culturali e del Paesaggio (Codice Urbani) prevede una procedura apposita  (Art. 136 e successivi) da attivare per la TUTELA DEL PAESAGGIO, mediante il riconoscimento del Notevole interesse pubblico. E' una procedura di grande interesse e potenzialità in termini di salvaguardia che può trovare applicazione anche grazie alle sensibilità dal basso, della popolazione, nell'autentico spirito della Convenzione europea del Paesaggio, divenuta legge dello stato italiano nel 2006 (Legge 14 del 9 gennaio 2006).

 

Si dà conto nella presente sezione del sito dell'Osservatorio del Paesaggio dei rimandi di Legge e delle ESPERIENZE condotte nell'Astigiano, in riferimento all'attivazione della procedura di tutela del paesaggio prevista dal Codice Urbani.

 

Ogni Cittadino, ogni Associazione, ogni Ente PUÒ ATTIVARSI per richiedere nelle diverse realtà italiane la VERIFICA del Notevole interesse pubblico dei propri paesaggi di vita quotidiana.

 

*****

 

PER MAGGIORI INFORMAZIONI:

 

 

PRENDI VISIONE della LEGISLAZIONE SUL PAESAGGIO  

 

GUARDA la PROCEDURA PRATICA PER RICHIEDERE ANCHE TU LA DICHIARAZIONE DI TUTELA DEL PAESAGGIO  

 

GUARDA le  RICHIESTE DI NOTEVOLE INTERESSE PUBBLICO

già presentate nell'ASTIGIANO e in altre REALTÀ ITALIANE  

 

*****